Coding e Pensiero Computazionale

Il "Coding" è il nuovo linguaggio universale.

Coding è un termine inglese al quale corrisponde in italiano la parola programmazione, una lingua che permette di “dialogare” con il computer per assegnargli dei compiti e dei comandi in modo semplice.

un processo logico-creativo 

Giocando a programmare si impara ad usare la logica, a risolvere problemi e a sviluppare

il “pensiero computazionale, un processo logico-creativo che consente di scomporre un problema complesso in diverse parti, per affrontarlo più semplicemente un pezzetto alla volta, così da risolvere il problema generale formulando una descrizione chiara di cosa fare e quando farlo.

 

Perche' avvicinare i bamini fin da piccoli alle logiche alla base del Coding e del Pensiero Computazionale?

 

I nostri figli si confrontano con una realtà in costante divenire. Avvicinare i bambini a queste tipologie di ragionamento logico vuol dire mettere a loro disposizione degli strumenti cognitivi che potranno ri-utilizzare in diverse situazioni ed in diverse discipline e che li aiuteranno ad affrontare e risolvere anche "grandi problemi" dando loro confidenza nel trattare la complessità.

le nuove tecnologie possono dare sfogo alla propria creatività 

Sin dalla più tenera età i bambini entrano a contatto più o meno diretto con le nuove tecnologie ed hanno perciò molta familiarità ad interagire con esse, vengono infatti spesso definiti "nativi digitali". 

Ma a pensarci bene dobbiamo considerare la cosa da un punto di vista diverso, queste nuove generazioni utilizzano per lo più la tecnologia come semplici consumatori. 

Citando Mitch Resnick (fondatore di Scrach) "È come se queste nuove generazioni riuscissero a leggere ma non a scrivere" molto spesso manca loro la consapevolezza che attraverso le nuove tecnologie possano esprimersi e dare sfogo alla propria creatività' ed inventiva attraverso un processo che parte da un'idea e si trasforma in un progetto reale e funzionante.

seguici su 

  • White Facebook Icon
 iscriviti alla Newsletter

progetto promosso da

Silvia Faion e Barbara Razzini

scopri chi siamo

www.basilab.com